Tiscali

Niente matchmaking casuale per A Way Out

In galera si andrÓ solo con gli amici

Di Fabrizio Cirillo (11 giugno 2017 - 20:15)
A Way Out

Nel corso di una intervista ai microfoni di Eurogamer il responsabile di A Way Out, il nuovo gioco di Brothers: A Tale of Two Sons mostrato nel corso dello showcase di EA, ha spiegato che il gioco non consentirÓ di accedere al matchmaking casuale, lasciando all’utente la possibilitÓ di giocare con un amico in locale o online a patto che faccia parte della propria lista amici.

Per gli sviluppatori, Ŕ infatti fondamentale che l’esperienza cooperativa alla base del gioco sia effettivamente sfruttata al massimo del suo potenziale, ovvero attraverso l’interazione fra due persone portate “naturalmente” alla continua comunicazione verbale.

A Way Out
A Way Out - Immagine 202489
A Way Out - Immagine 202486
A Way Out - Immagine 202483
A Way Out - Immagine 202480
A Way Out - Immagine 202477
A Way Out - Immagine 202474
A Way Out - Immagine 202471
A Way Out - Immagine 202468
A Way Out - Immagine 202465
A Way Out - Immagine 202462