Tiscali

Il fallimento di PS Vita? E' uscita troppo tardi

A riferirlo è l'ex CEO di Sony America, Jack Tretton

Di Fabrizio Cirillo (27 settembre 2016 - 09:08)
Il fallimento di  PS Vita? E' uscita troppo tardi

Nel corso di una recente intervista con Dualshockers, l'ex  CEO di Sony Computer Entertainment America, Jack Tretton ha parlato del fallimento del progetto Ps Vita, dovuto a suo dire ad una tempistica sull'uscita completamente errata.

Tretton ha poi spiegato che per supportare a dovere la Playstation Vita Sony avrebbe dovuto intervenire per tempo, abbandonando il mercato PSP, per poi lasciare proprio a PS Vita il compito di battagliare con Nintendo nel campo delle console portatili.

Il ritardo sull'uscita ed il contemporaneo spostamento del gaming portatile verso i dispositivi mobili secondo Tretton ha poi fatto il resto, non consentendo alla potente console portatile di casa di Sony di mostrate tutto il proprio potenziale.

Da notare che al momento il mercato PS Vita consta di appena 7,2 milioni (contro i quasi 60 di Nintendo 3DS) di unità vendute nel mondo, con il Giappone a farla da padrone con un bacino di ben cinque milioni.