Tiscali

Cory Barlog risponde alle critiche legate al nuovo God of War

Il DNA del franchising scorre ancora nelle sue vene

Di Fabrizio Cirillo (20 aprile 2018 - 11:04)
God Of War (PS4)

Utilizzando sui social l'hashtag #NotMyGodofWar, diversi utenti hanno di fatto criticato la scelta di dare al nuovo capitolo di God of War una connotazione completamente diversa. Le critiche ovviamente non si sono fermate alla sola questione "estetica" con il passaggio dall'ambientazione greca a quella norrena, quanto piuttosto sull'involuzione di Kratos, in perpetua lotta contro le proprie tendenze violente.

Proprio per questo motivo, Cory Barlog ha voluto spiegare attraverso Kotaku la propria visione del gioco, ammettendo che in realtà il nuovo God of War non è poi così diverso dai precedenti capitoli della saga.

"So che ci sono molte persone che dicono che sia totalmente diverso e che siano cambiate molte cose, ma ritengo che prima di dare certi giudizi bisognerebbe banalmente giocarci. Abbiamo cercato di far vedere il meno possibile in tutti questi mesi perchè volevamo che ogni persona si facesse una propria esperienza sul gioco. Ho creato e seguito l'intera saga di God of War e posso assicurarvi che il DNA del franchising scorre ancora nelle vene anche di quest'ultimo capitolo".

God Of War (PS4)
God Of War (PS4) - Immagine 217910
God Of War (PS4) - Immagine 217909
God Of War (PS4) - Immagine 208637
God Of War (PS4) - Immagine 208636
God Of War (PS4) - Immagine 208635
God Of War (PS4) - Immagine 208634
God Of War (PS4) - Immagine 208633
God Of War (PS4) - Immagine 208632
God Of War (PS4) - Immagine 208631
God Of War (PS4) - Immagine 208630