Pagina 114 di 125 PrimaPrima ... 1464104112113114115116124 ... UltimaUltima
Risultati da 1,131 a 1,140 di 1242

Discussione: Tennis

  1. #1131
    Senior Member L'avatar di Ssj 3
    Data Registrazione
    Sun Oct 2007
    Messaggi
    2,697

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Marco ¬¬ Visualizza Messaggio
    Ma è proprio per questo che il nole del 2011 batterebbe quello di oggi. In quel periodo aveva trovato 9 mesi di stato di grazia dove prendeva qualsiasi cosa e rifilava 60 uno dopo l'altro. Ci volle un grande federer, probabilmente l'unico a poterlo battere in quelle condizioni, a fermarlo dopo 5 mesi di sole vittorie, con una grande partita a parigi dove penso che nadal abbia tirato un gran bel sospiro di sollievo perchè da come stavano andando le cose forse non ce l'avrebbe fatta a vincere quel titolo anche se non avremo mai la controprova, nole l'aveva battuto nelle ultime 4 partite, 2 delle quali a roma e madrid senza concedere un set ed era per la prima volta favorito per il roland garros. Quel livello così alto per me non l'ha mai più raggiunto nemmeno lo scorso anno.
    Citazione Originariamente Scritto da Red Visualizza Messaggio
    E a dirla con parole ancora più semplici, io avevo scritto che il serbo di oggi avrebbe sicuramente perso con il miglior Djokovic, non che gioca tecnicamente peggio. Del resto qualche post sopra parlavo dei suoi miglioramenti tecnici (ovviamente per gran parte non legati al gioco da fondo) e avevo spiegato anche la differenza tra i due.
    Premetto di aver scritto che Nole ha perso negli ultimi mesi alcune delle caratteristiche che lo rendevano assolutamente godibile come tennista a mio soggettivo parere.
    E' migliorato per alcuni aspetti come dite anche voi (ripensando al vecchio Nole mi sembra che oggi abbia aumentato la varietà dei suoi colpi anche con smorzate o palle corte, e lo smash lo mette ancora in imbarazzo ma una volta faceva ben di peggio), poi a livello mentale è più forte, ha più esperienza, si gestisce meglio nel corso dei tornei e delle partite.

    Ha invece perso sfrontatezza e brillantezza, nella prima metà del 2011 fisicamente avrebbe surclassato il Nole di oggi.

    In quest'ottica si, in quel momento godeva di un periodo di forma straordinaria e ci sta che i miglioramenti attuali possano non compensare ciò. Parliamo di chi batteva Nadal 25enne sulla terra.
    Il mio punto è che il Novak 2015 non verrebbe umiliato o chiuderebbe il 2011 a zero slam come si dice in altri lidi, in cui sembra che oggi sia un giocatore normale che vince solo perchè circondato da pippe.

    Potrei ulteriormente spiegare perchè Djokovic non è più quello di prima e quindi perchè ho scritto quello che ho scritto, ma mi sembra qualcosa di talmente banale che farlo sarebbe la cosa più offensiva che ho fatto finora.
    Sembrerebbe che spiego cose elementari ad uno che non riesce manco ad arrivarci da solo. Rendendo il tuo punto di vista ancora più ridicolo di quanto non sia già.
    Nessun offesa, da parte mia si sta solo discutendo su un forum.

    Sottolineo solo che, o perchè ti sei sentito tirato in ballo da quello che ho detto o perchè è la tua norma, ti stai ponendo in maniera esagerata. In un topic di tennis.
    E' il come stai tirando avanti sta discussione che mi perplime, penso sia peggio del saperne meno o poco di un argomento, tutto quà.


    Al di là dei gusti, il tennis per tutti gli appassionati è noioso perchè propone ai livelli più alti ancora gli stessi protagonisti di 5-6 anni fa, che sono tutti oggettivamente calati molto di livello. Questo influisce su tutto: qualità dei match, competitività generale, spunti di interesse e così via. E il suo tennista più forte in questo momento, già di spettacolare non aveva quasi niente quando era al suo picco, figuriamoci questa versione, che a malapena lo ricorda. E il tutto in un deserto tennistico che non si vedeva da quando Hewitt passava per essere un tennista fortissimo.
    Ma per te questo calo non esiste, ti stai accontentando delle due partite godibili del tuo campione preferito (contro Nadal con un polso dolorante e Nishikori su terra, e negli ultimi otto mesi, poi), manchi così completamente il punto, e dando prova che tu veramente non hai visto assolutamente niente di quello che era capace di produrre ognuno di questi qua, compreso il tuo beniamino, sino a 2-3 anni fa.
    Ok, devo essermi spiegato male perchè da questa frase vedo che non è passato il punto che sollevavo.

    E' chiaro che il livello è calato rispetto a 3-5 anni fa, prima c'erano 3 fenomeni e Murray era solo il quarto mentre oggi è nettamente il numero 2, più di quanto dica la classifica.

    Ma mi sembra solo un fisiologico periodo di magra, come gli anni d'oro sono stati un periodo eccezionale.

    Quello di cui mi lamentavo è che se uno (generico, sia mai che mi scatti ancora come una molla) sminuisce Nole e i risultati che sta ottenendo , quando Federer vinse un botto di roba in 2-3 anni scandalosi quanto questi, mi aspetto che perlomeno adotti lo stesso metro di giudizio con lo svizzero.
    E mi fa girare le balle che molti appassionati di tennis (da quello che si legge sul più frequentato forum italiano o su FB) sono ipocriti in questo senso, anche se lo capisco perchè per loro è un idolo d'infanzia che sta invecchiando. Vedo lo stessa cosa nel calcio, o nel wrestling per dire.
    Federer ha avuto fortuna a inizio carriera, Novak la sta avendo alla fine. Ma anche quando c'era un contesto ultra-competitivo ha saputo emergere (per me si è difeso bene anche nel 2013 e 2014 contro un Nadal di buon livello) dimostrando di appartenere alla stessa cerchia di quei due.

    Si sta prendendo quello che la sfortuna gli ha tolto, e se nei prossimi 1-2 anni non esplode nessun giovane lo farà con gli interessi. L'unico sfigato è Nadal che s'è beccato tutti al top (che è comunque un giocatore che ammiro e mi fa piacere vinca tornei o sia competitivo, non sono blindmark del serbo).
    Ultima modifica di Ssj 3; 05-06-2016 alle 21:05

  2. #1132
    Gurren-Dan L'avatar di Marco ¬¬
    Data Registrazione
    Thu Nov 2002
    Località
    Cuneo
    Messaggi
    6,306

    Predefinito

    Ma infatti nei primissimi anni da numero 1 di federer non c'era più competività di adesso e nessuno penso dica il contrario. Nel 2005 è arrivato ad affermarsi nadal, ma solo un paio d'anno dopo ha iniziato a vincere fuori dalla terra ed è poi arrivato djokovic. D'altro canto come dicevi ora nole ha la strada spianata per i prossimi anni. Se non salta fuori qualche giovane da vittoria slam a breve direi anche 4-6 anni, considerando un'ottima integrità fisica, dove pur invecchiando potrebbe continuare a vincere. Vedremo se salta fuori qualcuno nelle prossime 2-3 stagioni. Per quanto io veda in senso assoluto nadal e federer un po' sopra a djokovic
    Ultima modifica di Marco ¬¬; 06-06-2016 alle 01:56

  3. #1133
    Mmmh... no, I think not. L'avatar di Red
    Data Registrazione
    Fri Nov 2002
    Messaggi
    6,779

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Ssj 3 Visualizza Messaggio
    E' migliorato per alcuni aspetti come dite anche voi (ripensando al vecchio Nole mi sembra che oggi abbia aumentato la varietà dei suoi colpi anche con smorzate o palle corte, e lo smash lo mette ancora in imbarazzo ma una volta faceva ben di peggio), poi a livello mentale è più forte, ha più esperienza, si gestisce meglio nel corso dei tornei e delle partite.
    In quest'ottica si, in quel momento godeva di un periodo di forma straordinaria e ci sta che i miglioramenti attuali possano non compensare ciò. Parliamo di chi batteva Nadal 25enne sulla terra.
    Il mio punto è che il Novak 2015 non verrebbe umiliato o chiuderebbe il 2011 a zero slam come si dice in altri lidi, in cui sembra che oggi sia un giocatore normale che vince solo perchè circondato da pippe.
    Su questo lascio rispondere gli altri, se a loro non pesa il culo anche perchè ho già risposto un sacco di volte alle stesse "constatazioni".

    Nessun offesa, da parte mia si sta solo discutendo su un forum.

    Sottolineo solo che, o perchè ti sei sentito tirato in ballo da quello che ho detto o perchè è la tua norma, ti stai ponendo in maniera esagerata. In un topic di tennis.
    E' il come stai tirando avanti sta discussione che mi perplime, penso sia peggio del saperne meno o poco di un argomento, tutto quà.
    No guarda, siamo in un forum, un luogo di discussione, quindi uno dice la sua e ovviamente il perchè la pensa così, proprio perchè può capitare che la sua opinione venga discussa. Se poi si vuole partire direttamente con fegati a pezzi e farmaci per il bruciore di stomaco, e proseguire con robe non argomentate (perchè proprio non lo erano) con tanto di simpatiche faccine, con il tirare chiaramente in ballo discorsi precedenti (perchè era chiaro molto prima della tua giravolta, non è certo la prima volta che mi capita) fatti con il sottoscritto, il tutto poi perchè ALTROVE si dicono cose discutibili... chiaramente diventa proprio il classico caso in cui si risponde per le rime. Anche a costo di passare per le definizioni della versione originale della tua reply.

    Quello di cui mi lamentavo è che se uno sminuisce Nole e i risultati che sta ottenendo, quando Federer vinse un botto di roba in 2-3 anni scandalosi quanto questi, mi aspetto che perlomeno adotti lo stesso metro di giudizio con lo svizzero.
    E mi fa girare le balle che molti appassionati di tennis (da quello che si legge sul più frequentato forum italiano o su FB) sono ipocriti in questo senso, anche se lo capisco perchè per loro è un idolo d'infanzia che sta invecchiando. Vedo lo stessa cosa nel calcio, o nel wrestling per dire.
    Sorvolando su alcune considerazioni (su cui mi aspetto che rispondano gli altri)...
    Ripeto, a me (a noi, credo) che il fatto da qualche parte si esageri (specialmente nei posti in cui girano una marea di imbecilli con gli ormoni di una ragazzina), interessa sino ad un certo punto: su Nadal ne ho sentite letteralmente di tutti i colori, ma qui io non ho mai esposto il mio malcontento in proposito (a parte qualche singolo caso in cui si sfondava nel raccapricciante, tipo gli Aus Open di 2 anni fa, o le boiate di qualche fesso che in precedenza mi erano scappate). Io mi limito a "vivere" i suoi momenti professionali... per quanto successogli in questo Slam sono più preoccupato che incazzato, per dire.

    Federer ha avuto fortuna a inizio carriera, Novak la sta avendo alla fine. Ma anche quando c'era un contesto ultra-competitivo ha saputo emergere (per me si è difeso bene anche nel 2013 e 2014 contro un Nadal di buon livello) dimostrando di appartenere alla stessa cerchia di quei due.
    Si sta prendendo quello che la sfortuna gli ha tolto, e se nei prossimi 1-2 anni non esplode nessun giovane lo farà con gli interessi.
    Mah... se vogliamo metterli tutti e tre insieme, allora chiaramente le vittorie e i risultati in carriera non sono l'unico fattore da prendere in considerazione.

    Di Federer non ci sono solo le vittorie, ma la supremazia tecnica, l'aver alzato l'asticella in una maniera vertiginosa, l'essere stato competitivo sino a 30 anni (se non oltre) e in mezzo ai nuovi campioni, e altro ancora.
    Di Nadal oltre alle vittorie c'è stata l'imbarazzante superiorità sui campi in terra battuta (che di certo non viene minata da sparute sconfitte, venute perlopiù negli ultimi 2 anni), i tanti exploit sui campi più veloci, la rivalità con Federer, essere stato il tennista da battere nell'era dei big four, e altro ancora.
    Djokovic non ha niente di tutto questo, per ora. Ha già una grandissima carriera, ha qualche torneo dove ha vinto molto, ma a meno di futuri, incredibili exploit, non può essere messo insieme agli altri due. E questo credo che lo sappia anche lui... del resto lui stesso, nonostante la sua alta auto-considerazione, ha ripetutamente ricordato quanto Federer e Nadal siano stati un riferimento per lui.

    Le vittorie sono importanti, ma non se si contestualizzano diventano qualcosa tipo statistiche di un rpg, o nozionismo del tipo più inutile e fastidioso. Specie se poi si accompagnano con discorsi sullo storico andante... i giudizi allora diventano molto più complessi di qualche numero buttato lì e di qualche considerazione ormai stranota. E questo persino considerando sportivi praticamente contemporanei.
    Spero di essermi spiegato.

  4. #1134
    solid L'avatar di enzo680
    Data Registrazione
    Fri Mar 2009
    Località
    "casa del gaudio"
    Messaggi
    7,520

    Predefinito

    io red l'ammazzerei.
    vabbè ennesima finale tra 2 giocatori simili,dove il più forte vince sempre.
    ps
    mi son fatto 2 p..... sia chiaro.
    non capirò mai il mondo del tennis quando parla di big four
    per me big 3 poi murray,vabbè.
    prima meglio roger o rafa,adesso nole se o no meglio dei 2,ma è importante?
    se fa lo slam,e continua a stravincere,etc,per me non entra nei primi 5 di sempre,e a me nole non mi sta antipatico.
    ho già detto che per me il più grande è stato Borg,manco lo ririspiego,non ero un suo tifoso,ma questo vinceva pure sul ghiaccio.
    ci vediamo a Wimbledon
    edit
    vero nole sta ora vincendo a mani basse quello che roger vinse dal 2003 al 2005-06 cioè fino all'arrivo di rafa,ma roger è stato più forte.
    poi ho già detto che
    nadal-federer,poi nole,metteci murray,poi il quasi vuoto,ma questo non è un sminuire le vittorie di pinco e pallo,la storia del tennis l'hanno fatta,punto (parlo dei primi 2 in primis,poi nole)
    Ultima modifica di enzo680; 07-06-2016 alle 11:56
    "Non è grave il clamore chiassoso dei violenti,bensì il silenzio spaventoso delle persone oneste".
    cit M.L.KING

  5. #1135
    Senior Member L'avatar di Ssj 3
    Data Registrazione
    Sun Oct 2007
    Messaggi
    2,697

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Marco ¬¬ Visualizza Messaggio
    Ma infatti nei primissimi anni da numero 1 di federer non c'era più competività di adesso e nessuno penso dica il contrario. Nel 2005 è arrivato ad affermarsi nadal, ma solo un paio d'anno dopo ha iniziato a vincere fuori dalla terra ed è poi arrivato djokovic. D'altro canto come dicevi ora nole ha la strada spianata per i prossimi anni. Se non salta fuori qualche giovane da vittoria slam a breve direi anche 4-6 anni, considerando un'ottima integrità fisica, dove pur invecchiando potrebbe continuare a vincere. Vedremo se salta fuori qualcuno nelle prossime 2-3 stagioni. Per quanto io veda in senso assoluto nadal e federer un po' sopra a djokovic
    Anche per me al momento lo sono, se Nole si ritirasse domani sarebbe il numero 3. Però ha ancora anni di carriera davanti e può recuperare il gap sia a suon di vittorie sia rimanendo competitivo come ha fatto Federer fino a pochissimo tempo fa, o magari anche più a lungo.

    Non è detto ce la faccia, per me se vuole vincere ancora tra 4-6 anni dovrà cambiare il suo stile di gioco. I suoi recuperi in spaccata sono una croce per legamenti, tendini, muscoli, che col tempo perdono elasticità ogni anno in misura maggiore, a partire già dall'età di Nole.
    Non ci credo neanche se lo vedo che reggerebbero queste sollecitazioni anche in una finale slam del 2019, per dire.

    Citazione Originariamente Scritto da Red Visualizza Messaggio
    Su questo lascio rispondere gli altri, se a loro non pesa il culo anche perchè ho già risposto un sacco di volte alle stesse "constatazioni".
    Intendo dire che ricordo averlo visto perdere finali slam pur dando l'impressione di essere superiore al suo avversario per larghi tratti del match. Tipo allo US Open con Murray, è inspiegabilmente imploso all'ultimo set. La mia spiegazione è che al tempo non reggeva ancora la pressione di essere il favorito in ogni torneo, le aspettative su di lui cominciavano a essere altissime ma era troppo giovane per reggerle, essendo poi che è sempre stato ossessionato dalla vittoria.


    No guarda, siamo in un forum, un luogo di discussione, quindi uno dice la sua e ovviamente il perchè la pensa così, proprio perchè può capitare che la sua opinione venga discussa. Se poi si vuole partire direttamente con fegati a pezzi e farmaci per il bruciore di stomaco, e proseguire con robe non argomentate (perchè proprio non lo erano) con tanto di simpatiche faccine, con il tirare chiaramente in ballo discorsi precedenti (perchè era chiaro molto prima della tua giravolta, non è certo la prima volta che mi capita) fatti con il sottoscritto, il tutto poi perchè ALTROVE si dicono cose discutibili... chiaramente diventa proprio il classico caso in cui si risponde per le rime. Anche a costo di passare per le definizioni della versione originale della tua reply.
    Guarda ricordo di aver parlato con te mesi fa ma, pur non essendo andato a riguardare, non ho memoria di attriti o altro, quindi anche se ci fossero stati non me li porterei dietro ora perchè non li ricorderei nemmeno.


    Sorvolando su alcune considerazioni (su cui mi aspetto che rispondano gli altri)...
    Ripeto, a me (a noi, credo) che il fatto da qualche parte si esageri (specialmente nei posti in cui girano una marea di imbecilli con gli ormoni di una ragazzina), interessa sino ad un certo punto: su Nadal ne ho sentite letteralmente di tutti i colori, ma qui io non ho mai esposto il mio malcontento in proposito (a parte qualche singolo caso in cui si sfondava nel raccapricciante, tipo gli Aus Open di 2 anni fa, o le boiate di qualche fesso che in precedenza mi erano scappate). Io mi limito a "vivere" i suoi momenti professionali... per quanto successogli in questo Slam sono più preoccupato che incazzato, per dire.
    Si ma quasi ogni hanno di carriera ha avuto strappi e infortuni seri, io da questa prima parte del 2016 ritrovo una certa fiducia in Nadal perchè se sta bene è ancora forte.
    L'anno scorso invece ero rassegnato, ho temuto che fosse proprio bollito al di là degli infortuni, oggi ha dimostrato che non è così. Mi aspetto e spero che in futuro torni a vincere.


    Mah... se vogliamo metterli tutti e tre insieme, allora chiaramente le vittorie e i risultati in carriera non sono l'unico fattore da prendere in considerazione.

    Di Federer non ci sono solo le vittorie, ma la supremazia tecnica, l'aver alzato l'asticella in una maniera vertiginosa, l'essere stato competitivo sino a 30 anni (se non oltre) e in mezzo ai nuovi campioni, e altro ancora.
    Di Nadal oltre alle vittorie c'è stata l'imbarazzante superiorità sui campi in terra battuta (che di certo non viene minata da sparute sconfitte, venute perlopiù negli ultimi 2 anni), i tanti exploit sui campi più veloci, la rivalità con Federer, essere stato il tennista da battere nell'era dei big four, e altro ancora.
    Djokovic non ha niente di tutto questo, per ora. Ha già una grandissima carriera, ha qualche torneo dove ha vinto molto, ma a meno di futuri, incredibili exploit, non può essere messo insieme agli altri due. E questo credo che lo sappia anche lui... del resto lui stesso, nonostante la sua alta auto-considerazione, ha ripetutamente ricordato quanto Federer e Nadal siano stati un riferimento per lui.
    Sono d'accordo che ancora gli manchi qualcosa che lo contraddistingua prima di essere allo stesso livello di quei due, e candidato serio in una delle solite inconcludenti, ma divertenti, discussioni sul migliore di sempre.

    Potranno essere i freddi numeri e record solo se questi superino senza dubbio quelli di chiunque altro. Non lo renderebbero da soli più grande di loro, ma sarebbero sufficienti ad accostarne il nome.
    Per dire: 20 Slam, 40 1000, 340 settimane al numero uno, Medaglia d'oro, ecc. (risultati quasi proibitivi anche in questo circuito)

    Potrebbe tentare, come Federer, di modificare il suo gioco, renderlo meno fisico e più tecnico restando vincente anche da "vecchio".

    Ad oggi è "solo" nell'olimpo del tennis (molto più vicino Nole a loro che Murray a Nole) ma non leggenda al loro pari, sono d'accordo. Non male comunque per uno che quando ho iniziato a tifarlo aveva vinto 1/2 slam a 24 anni ed era noto come perdente di lusso e eterno in ombra.
    Ultima modifica di Ssj 3; 06-06-2016 alle 22:28

  6. #1136
    Senior Member L'avatar di Ssj 3
    Data Registrazione
    Sun Oct 2007
    Messaggi
    2,697

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da enzo680 Visualizza Messaggio
    io red l'ammazzerei.
    vabbè ennesima finale tra 2 giocatori simili,dove il più forte vince sempre.
    ps
    mi son fatto 2 p..... sia chiaro.
    non capirò mai il mondo del tennis quando parla di big four
    per me big 3 poi murray,vabbè.
    Questo è vero.

    Comunque la finale è stata brutta, se non fossi tifoso di Djokovic quindi emotivamente coinvolto, avrei skippato volentieri.

    Murray si che gioca un tennis triste, ieri poi.. comunque Novak non può essere messo sullo stesso piano, ha fatto un paio di punti veramente belli, il doppio di discese a rete, molte più palle corte, e molti più vincenti del suo avversario.
    Quando si è messo a ridere istericamente sul 5-2 è stato impagabile, c'ho visto tutta la pressione che per anni l'ha schiacciato in sto benedetto torneo
    Ultima modifica di Ssj 3; 06-06-2016 alle 22:29

  7. #1137
    Mmmh... no, I think not. L'avatar di Red
    Data Registrazione
    Fri Nov 2002
    Messaggi
    6,779

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da enzo680 Visualizza Messaggio
    io red l'ammazzerei.
    ennesima finale tra 2 giocatori simili,dove il più forte vince sempre.
    Forse, ma poi concorderesti con me sul perchè non farlo

    Va beh, parlando finalmente di tennis, finale di un livello davvero imbarazzante (per essere una finale slam, ovviamente) e completamente anticlimatica. Degna finale dell'ennesimo slam poverissimo di contenuti.
    Murray aveva fatto vedere contro Wawrinka che aveva le armi per giocarsela contro questo Djokovic: su un campo così lento, lo scozzese era riuscito a spingere e tenere il ritmo dello scambio, anche nei migliori frangenti dello svizzero, perdendo un set solo nell'unico passaggio a vuoto della partita.
    Nel primo set della finale infatti c'è stato lo stesso film: Murray teneva d'autorità lo scambio, sfruttando il servizio e la maggiore spinta da fondo, su un campo piuttosto lento, mentre Djokovic era solo falloso e inconcludente.
    Il problema è che Murray dopo una sola ora di gioco è nettamente calato, mentre il suo avversario ovviamente, non poteva che salire come ritmo di gioco (proprio perchè sono due tennisti quasi uguali) senza neanche spingere più di tanto (figuriamoci), e incredibilmente tanto è bastato perchè Murray non rientrasse più veramente in partita, sia mentalmente che fisicamente.

    Inutile che ci giriamo intorno: Djokovic questo torneo l'ha vinto il venerdì della prima settimana, il resto è stata l'inevitabile conclusione.
    E per il momento attuale, se l'anno scorso la cartina di tornasole di quanto sia povero il tennis attuale era stato un 34enne che arriva in finale in tutti i tornei che gioca (nella parte centrale della stagione), quest'anno lo è Andy Murray. Wimbledon è davvero l'ultima chance che lo scozzese ha per riscattarsi, questa finale è stata davvero l'ennesimo imbarazzo per lui.

    Citazione Originariamente Scritto da Ssj 3 Visualizza Messaggio
    Intendo dire che ricordo averlo visto perdere finali slam pur dando l'impressione di essere superiore al suo avversario per larghi tratti del match. Tipo allo US Open con Murray, è inspiegabilmente imploso all'ultimo set. La mia spiegazione è che al tempo non reggeva ancora la pressione di essere il favorito in ogni torneo, essendo poi che è sempre stato ossessionato da Nadal.
    Così va meglio. Sul resto aspetto gli altri.


    Guarda ricordo di aver parlato con te mesi fa ma, pur non essendo andato a riguardare, non ho memoria di attriti o altro, quindi anche se ci fossero stati non me li porterei dietro ora perchè non li ricorderei nemmeno.
    Non stavo parlando di attriti o quant'altro, semplicemente sapevo che si sarebbe ritornato a parlare di quelle stesse cose.

    Si ma quasi ogni hanno di carriera ha avuto strappi e infortuni seri.
    A parte che di anni in carriera senza infortuni ne ha avuti eccome (esclusi i soliti fastidi derivanti dal problema al piede sinistro), e di strappi non ne ricordo neanche mezzo, il problema è che si trova a 30 anni con un infortunio molto fastidioso. E a parte questo, è un problema perchè più starà fermo, più perderà la condizione fisica che aveva ritrovato, per ovvi motivi.

    Potrebbe tentare, come Federer, di modificare il suo gioco, renderlo meno fisico e più tecnico restando vincente anche da "vecchio".
    No.


    Ad oggi è "solo" nell'olimpo del tennis (molto più vicino Nole a loro che Murray a Nole) ma non leggenda al loro pari, sono d'accordo. Non male comunque per uno che quando ho iniziato a tifarlo aveva vinto 1/2 slam a 24 anni ed era noto come perdente di lusso e eterno in ombra.
    Di Djokovic se ne è parlato così solo per pochi mesi, e solo da alcuni. Forse. Per il resto se ne è sempre parlato come l'anti-Federer e soprattutto come l'anti-Nadal, e io lo seguo dal clown contest con Monfils agli Us Open, quando era ancora teenager...

  8. #1138
    solid L'avatar di enzo680
    Data Registrazione
    Fri Mar 2009
    Località
    "casa del gaudio"
    Messaggi
    7,520

    Predefinito

    anche federer è stato ossessionato da nadal,fino al punto che ha tentato di batterlo da fondo,poveretto.
    tecnicamente fenomeno,ma tatticamente ottuso.
    l'ha subito pure a livello mentale
    a wimbledon ho scommesso una cena su nick mano fredda finalista.
    se perde prima non infierite.
    "Non è grave il clamore chiassoso dei violenti,bensì il silenzio spaventoso delle persone oneste".
    cit M.L.KING

  9. #1139
    Senior Member L'avatar di Ssj 3
    Data Registrazione
    Sun Oct 2007
    Messaggi
    2,697

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Red Visualizza Messaggio
    A parte che di anni in carriera senza infortuni ne ha avuti eccome (esclusi i soliti fastidi derivanti dal problema al piede sinistro), e di strappi non ne ricordo neanche mezzo, il problema è che si trova a 30 anni con un infortunio molto fastidioso. E a parte questo, è un problema perchè più starà fermo, più perderà la condizione fisica che aveva ritrovato, per ovvi motivi.
    Tendini strappati ne ha avuti (poi magari son rotture parziali e non complete, comunque dolorosissime e che sottraggono mesi di carriera ogni volta)

    L'anno scorso pur se in grado di giocare non sembrava più lui, quest'anno ha dimostrato che invece fa ancora ottime cose e questo è il segnale che deve far sperare.
    L'infortunio non ci voleva ovvio, ma mi pare di aver capito che l'entità sia qualcosa nella sua, ahimè, norma; non voglio tirargliela ma di appuntamento importante dovrebbe saltare Wimbledon, spero di ritrovarlo già per le Olimpiadi.

    No.
    Perchè non ha il talento o l'intelligenza per reinventarsi?
    Ultima modifica di Ssj 3; 07-06-2016 alle 19:02

  10. #1140
    Gurren-Dan L'avatar di Marco ¬¬
    Data Registrazione
    Thu Nov 2002
    Località
    Cuneo
    Messaggi
    6,306

    Predefinito

    Federer è molto tecnico, ha un grande talento e grande varietà, ha diverse soluzioni e può privilegiarne alcune piuttosto che altre. Djokovic quello è, più di tanto tecnicamente non può migliorare e di certo non può mettersi a fare serve and volley. Rimarrà sempre un giocatore solido da fondocampo e bravissimo nei recuperi difensivi finchè il fisico glielo permetterà

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •