Non perderti la diretta la diretta
Pagina 556 di 632 PrimaPrima ... 56456506546554555556557558566606 ... UltimaUltima
Risultati da 5,551 a 5,560 di 6319
  1. #5551
    Senior Member L'avatar di Roscio360
    Data Registrazione
    Tue Mar 2009
    Messaggi
    20,647

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Sennar-95 Visualizza Messaggio


    Dopo le 2 ore e 20 di durata di questa pellicola ho spento il lettore dvd con sensazioni contrastanti. La trama è intricata e mai prevedibile, con diversi colpi di scena; gli attori sono stati bravi e per quello che ne capisco, Scorsese ha svolto bene il suo lavoro. Ma nonostante ciò non sono mai stato veramente catturato dal film, a tratti mi sono quasi annoiato (complice anche la lunga durata) e mi è sembrato che in certi momenti il film non si prendesse troppo sul serio
    Spoiler:
    https://www.youtube.com/watch?v=9KNH1SDmFKo una morte del genere mi sembra quasi comica
    si vabbè perché la scena verso la fine dove tornano nello stesso edificio e si trovano tutti al piano terra vicino l'ascensore??


  2. #5552

    Predefinito

    Non ho visto film per mesi. Negli ultimi giorni ne ho visti 4.

    Spoiler:


    L'avevo registrato già da molto tempo. Di Lynch non avevo mai visto nulla all'infuori di Twin Peaks. Il film è un complesso insieme di immagini e di visioni impossibili da inserire in un organico svolgimento. Le scene seguono gli inconsapevoli meccanismi della mente e l'intero film segue alla perfezione le teorie freudiane. Dopo averlo visto ho faticato a realizzare e onestamente non nego di aver fatto alcune ricerche su internet per chiarire i tanti dubbi. Il giudizio è positivo anche se avrei bisogno di rivederlo almeno una volta per cogliere al meglio le tante sfumature.

    Spoiler:


    Il film è una sorta di versione rovesciata de L'Attimo fuggente. Wenger è un insegnante dalla forte personalità al quale viene assegnato il compito di dedicare una settimana a tema sull'autocrazia. Già dai primi minuti di corso emerge una domanda chiave: è possibile la rinascita di una dittatura in Germania? Gli studenti sembrano essere piuttosto diffidenti, ma Wenger a loro insaputa li coinvolgerà in un esperimento che ben presto gli sfuggirà di mano. Finale molto bello e a tratti inaspettato. Voto: 9



    Randy 'The Ram' Robinson è un wrestler sul viale del tramonto, che da anni è lontano dalle luci della ribalta. È ormai relegato in federazioni minori e vive degli scarsi guadagni derivanti dalle sue esibizioni. Il film è uno spaccato sulla vita di The Ram, nel quale sono evidenziate le precarie condizioni di vita di Randy che sacrifica sé stesso per pochi spiccioli. Decisamente interessante, anche perchè mostra le dinamiche presenti dietro le quinte in uno show di wrestling (alla faccia del 'tutto finto', aggiungerei). Voto: 7



    Di Jodorowsky avevo già visto El Topo (tra l'altro consigliatomi da Dargil). Conoscevo quindi le caratteristiche fondamentali del suo cinema e questo Santa Sangre non ha fatto che confermare le mie certezze. È un film denso di simbolismi, che accompagnano lo spettatore all'interno di un mondo fatto di degrado, violenza e dissolutezza. Jodorowsky è straordinario nella sua capacità di colpire in pieno la sensibilità dello spettatore attraverso l'utilizzo di scene dal forte sapore espressionista. E non è un caso che Jodorowsky inserisca la vita del piccolo Fenix all'interno di un ambiente circense dove può riuscire pienamente nel suo intento. Le musiche da circo unite al senso di inquietudine trasmesso dai personaggi circensi genera uno stato d'animo piuttosto turbato nello spettatore, che prova un forte senso di repulsione verso un mondo così disumano e privo di alcuna componente morale. La parte del film dedicata al Fenix adulto è più vicina ai temi dell'horror anche se il legame col passato rimarrà indelebile. Voto: 9
    Ultima modifica di Paolo Vespa; 10-06-2013 alle 15:34

  3. #5553
    Yay L'avatar di Feleset
    Data Registrazione
    Thu Jun 2007
    Località
    Castello errante
    Messaggi
    12,180

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Dragon Slayer Visualizza Messaggio
    Quello che dici tu forse è vero, ossia che se avesse voluto rimanere fedele al romanzo non gliel'avrebbero prodotto, ma non sarebbe stata poi una grossa perdita per il cinema, in fin dei conti.
    Su questo sono d'accordo, nel senso che alla fine anche se ho apprezzato molto il film non era qualcosa di cui sentivo prima la necessità in forma di pellicola, né in una versione più "epica" né in una più per bambini. Insomma, se non l'avessero fatto non ci sarei rimasta male, ecco.

  4. #5554
    Voglio i versetti! L'avatar di John Fitzgerald Gianni
    Data Registrazione
    Thu Sep 2009
    Località
    River Euphrates
    Messaggi
    17,869

    Predefinito

    boh a me lo hobbit è stato il blockbuster del 2012 che è piaciuto di più assieme ai vendicatori. Sarà che skyfall, batman e spiderman sono stati tutto meno che eccezionali ma non vedo il film di Jackson come una roba così brutta.
    Citazione Originariamente Scritto da GiovanniAuditore ironico Visualizza Messaggio
    la grafica è l'ultima cosa che guardo in un videogame, se ho un computer di ultimissima generazione è perché voglio giocare fluido a diablo1.
    Lastfm

  5. #5555
    Yay L'avatar di Feleset
    Data Registrazione
    Thu Jun 2007
    Località
    Castello errante
    Messaggi
    12,180

    Predefinito

    Parli con una che è andata a vederlo 2 volte in 3 giorni e che ha avuto firma e avatar a tema per un po'.

    Non ne sentivo la necessità prima e non credo fosse un film fondamentale per il mondo del cinema, ma in concreto mi ha gasato parecchio.

  6. #5556

    Predefinito



    Uno dei cinecomics meglio riusciti di sempre. Nolan, riscrivendo l'origine di Batman non ha solo fatto tabula rasa di ciò che era venuto prima, che, aldilà dei gusti, non sono riuscito mai ad apprezzare fino in fondo, compresi i primi due di Burton, di cui comunque riconosco i meriti e la qualità, mentre di Schumacher non penso serva nemmeno parlarne. Nolan ha rivoluzionato IL personaggio di Batman al cinema. Prima di tutto, vorrei spendere due parole sul personaggio di Batman/Bruce Wayne: perché ho anteposto Batman a Bruce Wayne? Perché in Batman Begins è la figura, quasi spaventosa e titanica, di Batman a fare da padrone. E' l'uomo che diventa mito, Bruce Wayne in questo film è il mezzo per dare vita a qualcosa di scomodo ma necessario. Bruce Wayne è attraversato da mille dubbi (giustizia, paura, certezze, apparenza), che risolverà, dannandosi per il resto della vita, vestendo i panni di Batman. Registicamente, Nolan adotta e traspone l'estetica cupa ma al contempo fiabesca del fumetto nel film con giochi di ombre e luce. Gotham City viene rappresentata come una enorme baraccopoli dove è palpabile nell'aria inquietudine e paura a causa dell'enorme corruzione e criminalità che, sempre più facilmente, si dirama per la città. Dialoghi e recitazione molto buoni com'è stata buona la scelta degli attori, sopratutto C. Bale. Una pecca è sicuramente la presenza scenica davvero poco efficace dei villains. Un Cillian Murphy riciclato da Inception davvero anonimo. Liam Neeson decisamente azzeccato ma sfruttato maluccio. Gli altri comprimari come Michael Caine, Morgan Freeman e Gary Oldman hanno dato decisamente un'impronta più decisa dei loro personaggi, sopratutto Gary Oldman che, più lo vedo, più mi sembra uguale al Gordon del fumetto. Colonna sonora molto buona, un finale ripreso da Batman Anno Uno sfruttato molto bene e d'effetto. Ho notato, tra le altre cose, che questo film è più legato a "Batman: Il Ritorno del cavaliere oscuro" che del suo diretto seguito, in quanto a sviluppo del personaggio di Batman/Bruce Wayne. In questo capitolo Bruce Wayne cerca di capire chi è Batman, mentre in Rises, Batman trova e rinasce grazie a Bruce Wayne e questa cosa, sopra le altre, mi è molto piaciuta.
    Voto: 8-

  7. #5557
    Voglio i versetti! L'avatar di John Fitzgerald Gianni
    Data Registrazione
    Thu Sep 2009
    Località
    River Euphrates
    Messaggi
    17,869

    Predefinito

    Concordo Nolan adotta e traspone l'estetica cupa ma al contempo fiabesca del fumetto nel film con giochi di ombre e luce qualunque cosa voglia dire.
    Citazione Originariamente Scritto da GiovanniAuditore ironico Visualizza Messaggio
    la grafica è l'ultima cosa che guardo in un videogame, se ho un computer di ultimissima generazione è perché voglio giocare fluido a diablo1.
    Lastfm

  8. #5558

    Predefinito

    Batman passa da zone diroccate di Gotham a zone residenziali ben più illuminate creando un gioco di ombra e luce, questo come nel fumetto, per evidenziare il tessuto sociale spaccato che c'è a Gotham. Fiabesco, fantastico, fumettoso.. come vuoi tu.

  9. #5559
    Yay L'avatar di Feleset
    Data Registrazione
    Thu Jun 2007
    Località
    Castello errante
    Messaggi
    12,180

    Predefinito

    Io da inesperta di fumetti americani ho cominciato quest'anno a vedermi i film di Batman, per ora ho visto il primo di Tim Burton e il primo di Schumacher.

    Quello di Tim Burton mi è piaciuto parecchio, il personaggio di Batman a dire il vero non mi ha detto niente, ma Joker/Jack Nicholson è eccezionale e tiene su il film da solo.

    Quello di Schumacher invece è una noia mortale, nemmeno Jim Carrey è bastato a farmelo trovare interessante. E poi Robin è fastidiosissimo, ho sperato tutto il tempo che morisse.

    Prima o poi mi guarderò anche il secondo di Burton (mentre del secondo di Schumacher sinceramente faccio a meno, almeno per ora), poi mi butterò su quelli di Nolan.

  10. #5560
    Crimson King L'avatar di Sennar-95
    Data Registrazione
    Thu Dec 2009
    Messaggi
    5,378

    Predefinito

    https://www.youtube.com/watch?v=-RSDaRttpzk
    La cittadella sbarca al cinema

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •