Pagina 1 di 8 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 78

Discussione: Dragon Ball Pre-40

  1. #1
    XD power L'avatar di XD forever
    Data Registrazione
    Sun Jun 2009
    Località
    XD city,la città da dove vengon tutti gli XD
    Messaggi
    1,722

    Predefinito Dragon Ball Pre-40

    Questa mia fan fiction inizia 40 anni prima le origni del mito(cioè la distruzione del pianeta Vegeta)e narra le vicende di alcuni sayan...non dico altro!
    è la prima che scrivo quindi cercherò di migliorarla in seguto.Buona lettura!

    PROLOGO

    Il sole aveva smesso di tramontare da un pezzo in uno dei tanti pianeti della galassia e la luna piena era alta nel cielo di quel pianeta che quella notte non sarebbe più stato lo stesso. In una delle tante metropoli del pianeta in cui nessuno degli abitanti girava per le immense strade tranne qualche uomo dalla corporatura esile ma armato di strani congegni elettrici che assomigliavano a dei fucili ma anni luce avanti. Questi uomini che pattugliavano le strade sentivano uno strano presentimento causato dalla desolazione della città che di giorno brulicava di vita ma di notte sembrava fantasma. Infatti su una rupe in lontananza era comparsa una misteriosa figura. La figura era simile a un terrestre ma aveva degli indumenti primitivi dell’età della pietra e aveva dei lunghi capelli neri che arrivano fino alle ginocchia e una corporatura massiccia tipica di quelli della sua razza ma le cose più interessanti e terribili allo stesso tempo erano i suoi occhi marroni iniettati di sangue e la sua coda da scimmia. L’uomo stava aspettando qualcosa. Infatti comparvero in altri diversi punti attorno alla metropoli altri tre uomini uguali all’abbigliamento e al colore dei capelli del (probabilmente) loro capo e gli occhi erano tutti iniettati dalla voglia di spargere sangue e muovevano nervosamente ognuno le proprie code. Appena li vide colui che si presume sia il capo mormorò “Si inizia” e generò dal nulla una piccola sfera energetica che lanciò in direzione della città. Quello era il segnale. Tutti gli uomini alzarono rapidamente gli occhi verso la luna piena e subito il loro sguardo cambiò dall’omicida a quello che sarebbero diventati;quelli di una furia scatenata.. Le loro vesti si strapparono mentre quelli che poco prima sembravano terrestri erano ora diventati giganteschi scimmioni con la sola voglia di distruggere tutto. Lo scimmione che stava sulla rupe ed era anche il più vicino di tutti alla metropoli fece un balzo fenomenale e arrivò a frantumare un grattacielo soltanto andandoci a dosso;le persone che dormivano là dentro erano ormai spacciate e quel che rimaneva dell’immenso grattacielo erano soltanto le macerie. Dopodichè lo scimmione fece un ruggito talmente forte da non solo far svegliare gli abitanti della sfortunata metropoli e spaventare enormemente le pattuglie stradali ma fece tremare addirittura la terra!Uno dei pattugliatori probabilmente il comandante urlò nonostante sapeva l’inutilità della mossa “Uomini raggruppiamoci!Attacchiamolo tutti insieme!” e iniziò a sparare all’enorme scimmione fucilate dal suo fucile e tutti gli altri pattugliatori lo imitarono mentre la popolazione civile scappava il più lontano possibile inutilmente. Allo scimmione non faceva affatto male i colpi dei fucili infatti continuava a distruggere tutto quello che vedeva dalla parte opposta ma,infastidito dagli spari si girò verso i malcapitati sparando dalla bocca un’ immenso fascio di energia che distrusse tutto quello che c’era davanti compresi i civili e il gruppo dei pattugliatori all’istante mentre il comandante di essi aveva avuto il tempo soltanto di pensare “è finita per questo pianeta”. Tutto era ormai perduto in quella metropoli perché dopo quella inutile e fragile difesa nessuno pensava più a fermare lo scimmione ma a scappare mentre la metropoli ormai perduta era caduta al suolo lasciando spazio soltanto a un cumulo di macerie.

    “è mattina”pensò l’uomo appena aprì i suoi occhi marroni e si alzò da terra mettendosi in piedi. Appena vide la metropoli attorno a lui devastata constatò “mi devo essere proprio divertito” dicendo questo si alzò da terra e non solo capì che si era addormentato finito l’effetto della luna piena ma che era anche completamente nudo nonostante la cosa non gli interessava più di tanto. Trovò un vestito di colore arancione dei pattugliatori miracolosamente sopravvissuto al suo attacco e lo indossò. Appena lo mise però era disgustato;il tessuto dell’indumento era
    arancione.”Cosa!?Mi è toccato proprio arancione?!”disse inspiegabilmente
    l’individuo.”Hahahah”appena senti quella sonora risata l’uomo si girò di scatto urlando “FROIEL!!Maledetto spione!”l’uomo chiamato Froiel fece un passo indietro in modo molto beffardo e disse “Oh noooo!Risparmiami!” e si inginocchio. Froiel era un uomo di statura media con i capelli neri a caschetto e gli occhi neri e almeno in apparenza era indubbiamente molto meno muscolo del compagno e in quel momento era nudo.
    “Se non ti piace quel vestito lo metto io!Amo quel colore!”continuò a schernirlo Froiel “A dire il vero a te piace qualunque cosa non piaccia a me!Cambiando discorso hai fatto il tuo dovere?E gli altri due che fine hanno fatto?”rispose e domandò allo stesso tempo l’individuo.”Si,non ti preoccupare ho fatto quello che richiedeva la missione:distruggere tutto quello che c’era attorno alla ex metropoli mentre te la spassavi al centro!Non è mica giusto!”rispose “offeso” Froiel “Ti comporti da bambino…”disse amareggiato l’uomo con il vestito dei pattugliatori “Ah!Moiel e Roptiu sono già tornati alla base andiamo?”disse infine Froiel “Allora andiamo”e con questa frase l’individuo dagli occhi marroni partì in volo a tutta velocità lasciando indietro Froiel che disse in fretta “Aspettami!Sayan con il vestito arancione!Ihihih”e si diresse anche lui verso la loro base. Per tutto il tragitto entrambi non si scambiarono né parole né gesti mentre sorvolavano a tutta velocità un luogo che prima era certamente fertile ma ora soltanto una distesa desertica.”Quanto sei silenzioso oggi Ralk!”disse Froiel stufo di stare in silenzio. Ralk,che era il suo compagno disse solamente “Ci siamo” infatti a testimoniare quelle parole i due uomini raggiunsero una nave spaziale con sopra il simbolo “T.C.”.I due scesero a terra e davanti a loro si aprì uno sportello,alla soglia ci stava un uomo,Ralk e Froiel appena lo videro si inginocchiarono. L’uomo era simile a Ralk tranne che per il colore degli occhi e i capelli sparati oltre alle numerose cicatrici che aveva ad entrambe le braccia che facevano capire che l’uomo aveva vissuto molte più battaglie degli altri due compagni. “Allora fratellino?Missione compiuta?”disse l’uomo dalla strana acconciatura incrociando le braccia a Ralk”Certamente!”rispose.”La città è stata rasa al suolo come ci avevi ordinato!”prosegui Ralk “Però non vale!”disse all’improvviso Froiel “Hai lasciato la parte migliore a Ralk perché era tuo fratello!Avrei potuto occuparmi facilmente io!Sarai pure il…..”Froiel smise subito di parlare quando il loro superiore gli fece uno sguardo terribilmente minaccioso che non ammetteva repliche.”Entrate”e con questa parola l’uomo entrò nella navicella spaziale e i due compagni lo imitarono. Quella strana navicella spaziale mentre fuori l’unica cosa interessante era il simbolo “T.C.” dentro era piena di tantissimi apparecchi tecnologici ed era illuminata da una strana lampadina dall’alto che girava in cerchio in una specie di quadrato. Come la prima volta che erano entrati lì per quella spedizione i due erano disorientati perché la loro civiltà non era abituata alla tecnologia visto che almeno fino ad ora era una delle civiltà più primitive dell’universo. Perfino il loro superiore non era a suo agio quando stava cercando il pulsante per le comunicazioni in quel complicato quadro di controllo. Alla fine dopo aver sentito l’ennesimo commento inopportuno di Froiel che aveva ripeté la scena di prima trovo il pulsante giusto schiacciandolo.”Qui comandante della squadra N°C Feir chiama comandante della squadra N°A Paragas!”l’uomo appena menzionato rispose nella comunicazione”Aggiorna la situazione della vostra squadra!”la risposta fu rapida”Missione compiuta con successo attendiamo ancora il rientro di due uomini!La situazione generale?” “Moiel e Roptiu non sono ancora arrivati?Che fine fine avranno fatto?”pensò Ralk.”La squadra N°A come la B e la D hanno anche loro compiuto la missione con successo!Quindi continuate con il piano stabilito ricordandovi l’importanza della operazione!”aggiorno Paragas “Certamente!Faremo vedere a quegli inutili Tsufuru la terribile potenza della razza sayan!”e con questa frase Feir chiuse la comunicazione.

    --------------------Anno 698 5 m. 23 g..----------------------

    Livelli di combattimento-Prologo
    Feir
    Ralk
    Froiel
    Moiel
    Roptiu
    Paragas
    Abitanti :5
    Pattugliatori :5
    Comandante pattugliatori :6

    Commentate numerosi!
    Ultima modifica di XD forever; 12-07-2009 alle 22:27

  2. #2
    Demente precario L'avatar di Final Goku II
    Data Registrazione
    Mon Mar 2006
    Località
    Da nessuna parte
    Messaggi
    4,291

    Predefinito

    Primo commento: Leggere un testo senza nemmeno una virgola è un pochino pesantuccio! XD Vedi di migliorare questo aspetto! Oltre a questo si sono vari errori sparsi di ortografia e di tempo! Stai più attento.

    Per quel che concerne la storia in se pare interessante, anche se fino ad ora hai introdotto una classica scena di distruzione di un gruppo d saiyan. Interessante però l'inserimento di un personaggio come Paragas, molto poco approfondito dalla TOEI.

    Un migliore giudizio sullo spessore della storia penso che potrò darlo solo in seguito.

  3. #3
    The Master of Keyblade L'avatar di Sora93
    Data Registrazione
    Wed Jun 2008
    Località
    Depth of oxen
    Messaggi
    2,040

    Predefinito

    non è male
    Spoiler:

  4. #4
    Utente Bannato L'avatar di Snake Bar
    Data Registrazione
    Mon Jun 2009
    Località
    Garden Balamb
    Messaggi
    1,427

    Predefinito

    bhe a me le fan fiction con dei personaggi inventati,cioè prima di dragonball non mi piacciono però devo ammettere che questa è molto intrigante!

  5. #5
    XD power L'avatar di XD forever
    Data Registrazione
    Sun Jun 2009
    Località
    XD city,la città da dove vengon tutti gli XD
    Messaggi
    1,722

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da vegeta es mito Visualizza Messaggio
    bhe a me le fan fiction con dei personaggi inventati,cioè prima di dragonball non mi piacciono però devo ammettere che questa è molto intrigante!
    Era inevitabile visto il periodo storico ma incontrerai anche sayan di vecchia conoscenza come Paragas!

    Nota:in questa fanction Paragas come altri personaggi avvranno una età minore rispetto a quando li avete visti per la prima volta quindi non stupitevi.

  6. #6
    Kryptoniano puro L'avatar di Kal-el 95
    Data Registrazione
    Fri Jun 2009
    Località
    Nei campi di grano
    Messaggi
    242

    Predefinito

    A me piace molto la storia!!
    .. io vedrò la mia vita attraverso i tuoi okki.. Il figlio diventa padre.. e il padre... divento il figlio...

  7. #7
    XD power L'avatar di XD forever
    Data Registrazione
    Sun Jun 2009
    Località
    XD city,la città da dove vengon tutti gli XD
    Messaggi
    1,722

    Predefinito

    Ecco il primo episodio vero e proprio!(purtroppo mancherò una settimana ma quando tornerò continuerò a postare questa fanfiction!)

    EPISODIO 1-I PENSIERI DEL RE

    -------------------------------Anno 697 5m.23g.--------------------------

    Esattamente un anno prima dell’inizio della guerra i sayan tennero un importante consiglio in cui 4 di loro sarebbero stati scelti dal re per poter guidare i guerrieri al futuro attacco agli altri abitanti del loro pianeta,gli tsufuru. Vegeta II l’attuale re dei sayan chiamò quattro dei suoi guerrieri migliori ne scelse due di infima razza e due di elitè per non creare problemi interni tra i sayan. I quattro furono Paragas,Serdak,Feir e Yoik. Serdack era uno dei guerrieri di elite che si vantava di essere il più vicino alla potenza del re e veniva contrassegnato con la cicatrice a forma di X che aveva alla fronte,Yoik invece era un sayan che aveva la certezza che soltanto i sayan di elite potevano continuare la stirpe sayan e si distingueva dagli anelli che portava in ogni dito della mano destra. Appena tutti e quattro arrivarono all’immensa sala del trono si inchinarono al cospetto del loro sovrano che disse “Bene, ora che siete qua vi spiegherò il piano di battaglia” e fece cenno ai quattro di alzarsi.”Come ben sapete gli tsufuru che abitano da innumerevole tempo in questo pianeta sono deboli ma intelligenti quindi un attacco poco organizzato sarebbe impossibile e quindi vi ho chiamato per dividere l’esercito in quattro gruppi.”disse il re Vegeta.”Come mai quattro gruppi?”domandò Serdak.”Perché se non vi ricordate fra un anno esatto ci sarà la luna piena e se voi attaccherete le loro metropoli in questo modo potremmo finire la guerra in meno di un giorno e con la massima efficienza perché resterà soltanto la capitale da espugnare capito?” “Ma perché due squadre vengono comandate da due sayan di infima razza?” domandò Yoik.”Vuoi mettere in dubbio la decisione del re?”disse freddamente Vegeta.”No” fu l’unica parola uscita dalla bocca di Yoik.”Bene allora Paragas tu comanderai la squadra N°A,Serdack la B,Feir la C e infine Yoik la D;per le comunicazioni userete delle navette rubate agli tsufuru e raggruppatevi in squadre di cinque,se l’operazione finirà con successo fra un anno i sayan governeranno questo pianeta!E adesso andate!”E dopo il congedo i quattro uomini a cui fu affidata l’operazione se ne andarono.

    -------------------------------Anno 698 5m.23g.-----------------------------

    “Che schifo di vestiti di ricambio sono questi?”pensò disgustato Froiel visto che aveva l’identico vestito di Ralk soltanto con il colore diverso”almeno è celeste e non arancione”sospirò rassegnato in direzione di Ralk che fece finta di non sentire,entrambi vennero richiamati dal loro superiore “Dobbiamo muoverci! Bisogna raggiungere la capitale degli tsufuru il prima possibile!Ci sono domande?” Froiel alzò la mano”Perché così in fretta?” “Perché come ben sapete in questo pianeta la luna piena compare una volta ogni cento anni,in questo periodo speciale la luna compare quattro volte,una ogni sei ore iniziando dalle 12 di ieri alle 12 di oggi. Una quarantina di minuti fa è accaduta la terza comparsa quindi fra esattamente cinque ore e venti minuti tutte le squadre daranno tutte insieme l’attacco finale capito?Bene andiamo!” “Aspetta !Ho una domanda!Che ne sarà di Moiel e Roptiu?”domandò all’improvviso Ralk”Se sono vivi li troveremo….in fondo è anche per loro che partiamo in anticipo!”disse Feir “Quindi non preoccuparti fratellino!” e tutti e tre partirono alla volta della capitale degli tsufuru senza sapere a cosa andavano incontro.
    Ultima modifica di XD forever; 17-07-2009 alle 16:02

  8. #8
    XD power L'avatar di XD forever
    Data Registrazione
    Sun Jun 2009
    Località
    XD city,la città da dove vengon tutti gli XD
    Messaggi
    1,722

    Predefinito

    Intanto, in un luogo molto lontano, all’ultimo piano del grattacielo più alto della capitale degli Tsufuru, un uomo sospirava guardando l’orizzonte di quel pianeta che attualmente era tranquillo e pacifico, ma che ben presto sarebbe diventato teatro di guerra e di inutile violenza. Egli era consapevole che quello era anche il suo ultimo giorno di vita. Sospirò... egli era Plant, il re degli Tsufuru. La sua bassa statura, unita ai suoi strani vestiti regali (tanto grandi per lui da rendere impossibile vedere sia le mani che i piedi) gli conferivano un aspetto bizzarro. Nessuno sarebbe riuscito a credere che quell'omino era stato in grado di portare la civiltà Tsufuru nello stato rigoglioso in cui si trovava in quel momento.Il nome del pianeta fu cambiato addirittura con il suo dai felici tsufuru che non erano a conoscenza del mistero che celava nell’antico nome di esso. Un altro sospiro, si ricordava ancora quando da bambino sua sorella si sposò con il re di quel popolo che era fuggito da un pericolo dalla sua razza sconosciuto. Sua sorella la ricordava più alta dei normali abitanti del loro pianeta,Vegeta…se non sbagliava era quello il nome del suo cognato
    Loro padre non era d’accordo con quel amore da lui definito impossibile per via delle differenze tra le due razze,chissà, forse perché sapeva cosa sarebbe successo. Ci sta il fatto che sua sorella se ne andò dalla capitale con quel uomo quando aveva soltanto dieci anni. Una lacrima scese dalle sue guance piene di rughe. “Ero così piccolo” pensò,adesso l’artefice della fine della sua razza sarebbe stato proprio suo nipote.”Il destino è così strano,quando mandò alcuni suoi emissari per controllare le altre città e gli fu riferito che erano rase al suolo era stupefatto,soltanto dopo capì che colui che comandava i sayan era lui,in fondo era certamente il più intelligente di quella razza avendo la forza di suo padre e l’intelligenza di sua madre”l’ennesimo sospiro. All’improvviso le sue riflessioni furono interrotte da un uomo “Posso?” domandò quando dal nulla comparì anticipato da un flusso azzurro.”Se soltanto avevo accettato la proposta di quel alieno….forse saremmo tutti scappati usando il teletrasporto scoperto recentemente dalla scientifica perché senza collegamenti da altri pianeti non siamo ancora in grado di spostarci da un pianeta all’altro” pensò amareggiato prima di fare un altro tuffo nel passato.”Perché è così stolto da non accettare la nostra richiesta?” era un ragazzino che glielo diceva arrabbiato perché il re del popolo che lo aveva adottato stava rifiutando la sua proposta. Era l’unico sopravvissuto di Bonzar,probabilmente i genitori lo avevano fatto scappare con una navetta spaziale ancora in fasce e dalla quale avevano scoperto da dove proveniva,restò i suoi primi dieci anni della sua vita a Plant quando decise di cercare i resti del suo pianeta. Passarono cinque anni e quando tornò era cambiato. Proprio per quello ci fu la sua ultima discussione con quel ragazzino dalla pelle celeste e i lunghi capelli verdi.”Perché non volete accettare la proposta di Re Cold ?Un’alleanza con il suo impero ci farà diventare potenti e famosi per averci fatto seguire la sua scia!Potremo addirittura governare interamente questo pianeta eliminando l’inutile razza sayan!”diceva pieno di una avarizia mai avuta prima “Ma che dici!?Noi tsufuru siamo un popolo pacifico e vogliamo vivere sulla solidarietà e non sull’oppressione!Non sembri più quel bambino che avevamo cresciuto Zarbon!”.Quel ragazzino se ne andò con le lacrime agli occhi partendo la sera stessa can la sua navicella spaziale,la stessa con cui arrivato sul pianeta quindici anni prima.”Posso?”ridomandò l’uomo,fu quella parola a riportare il re alla realtà “Non è ora per pensare al passato,quella discussione era avvenuta ben tre anni fa!” pensò il re prima di girarsi verso l’uomo che lo aveva chiamato,Garnet,il suo migliore amico sin da quando era bambino,lo aveva sempre aiutato nei momenti difficili come quello. Anche lui era molto vecchio e il suo vestito verde che ricopriva interamente il suo corpo lo tradiva dal fatto che la testa piena di rughe e pelata mostrava completamente la sua vecchiaia. Non era più il bambino biondo che Plant giocava da piccolo. In fondo entrambi avevano più di cento anni e nonostante la moderna tecnologia degli tsufuru che li donava una lunga vita non poteva pareggiare alla capacità di essere giovani più a lungo della razza sayan. “Cosa c’è Garnet?” disse il re”Il Dottor. Raichi comandante della scientifica la vuole nel suo laboratorio” rispose l’umile servitore.”Quel pazzo” pensò Plant prima di muoversi non senza sforzi verso Garnet .Appena lo raggiunse,furono entrambi teletrasportati nel luogo prima menzionato. Il laboratorio del dottor Raichi era certamente il luogo più affascinante nell’ambito tecnologico,gli apparecchi da lui costruiti stavano da tutte le parti nel suo laboratorio nell’edificio della scienza degli tsufuru di cui lui era il comandante.”Eccoti vecchio”disse il dottor Raichi appena vide Plant e Garnet comparire davanti ai suoi occhi.”Ma come ti permetti!?” disse Garnet arrabbiato dalla offesa appena data al suo vecchio amico e re. Lo squadrò per bene: quel uomo aveva certamente all’incirca una quarantina di anni ma sembrava più giovane grazie a chissà quale diavoleria che aveva contribuito a farlo diventare più alto di un normale tsufuru.I suoi capelli bianchi di natura e i suoi occhi che potevano distruggere le anime delle persone lo rendevano un essere alquanto inquietante.”Cosa vuoi?” disse Plant visibilmente infastidito dalla presenza di Raichi.”Voglio solo dirti che le mie macchine mutanti hanno eliminato due sayan”disse con uno strano sorriso.”Quelle diavolerie mostruose”pensò Garnet,certamente il suo pensiero non era diverso da quello del re.”Puoi andartene vecchio bacucco” disse il diabolico capo della scientifica e i due infatti stavano per andarsene quando dal teletrasporto arrivo un uomo. Era completamente coperto da una armatura da samurai nera tranne la visiera appositamente aperta per parlare,infine aveva un simbolo sull’elmo che raffigurava una “T”. Era stanchissimo e respirava a malapena e riusciva soltanto a dire poche parole scomposte “Tragedia….andati….stupidi…macello”.”Calmati comandante Tsunu e spiegaci nei dettagli cosa è successo” disse Garnet appoggiandogli una mano alla spalla.”Quattro dei miei subordinati dei guerrieri per la preservazione della pace sono andati verso il gruppo nemico più vicino…bisogna fermarli!” e dicendo così schiaccio il tasto delle comunicazione tra loro,i guerrieri tsufuru più potenti.” Sufiro!Fureno!Rolan!Oruto! Maledizione rispondete!….Hanno….”disse inginocchiandosi mentre dagli occhi gli cadevano vistose lacrime”…disattivato la comunicazione.”concluse .”Datti un contegno”disse seriamente il re “Si” e asciugandosi le lacrime si alzò e Tsunu se ne andò ancora scosso,Garnet lo segui. Prima di andarsene Plant disse rivolto a Raichi”Spero per te che non sia colpa tua!” e se ne andò.Raichi,ormai rimasto solo pensò”Che stolto,morirà prima che se ne accorga!Dovrebbe conoscere suo cugino ormai!Io faccio tutto in onore della Scienza!Per questo voglio sperimentare la forza di quelle inutili scimmie,e anche delle mie!”e con questa ultima frase esplose in una sonora risata.

    -------------------------------------5h.20min.--------------------------------
    Ultima modifica di XD forever; 18-07-2009 alle 00:02

  9. #9
    Ho le Palle Piene L'avatar di VirusImpazzito
    Data Registrazione
    Tue Feb 2006
    Località
    Al campo della banda...
    Messaggi
    1,573

    Predefinito

    Si sta facendo interessante...

    L'unica pecca è la grammatica.

  10. #10
    XD power L'avatar di XD forever
    Data Registrazione
    Sun Jun 2009
    Località
    XD city,la città da dove vengon tutti gli XD
    Messaggi
    1,722

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da VirusImpazzito Visualizza Messaggio
    Si sta facendo interessante...

    L'unica pecca è la grammatica.
    Cosa ho sbagliato per esempio?

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •