Non perderti la diretta la diretta
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 14

Discussione: La mia fan fiction!!!

  1. #1
    Utente Bannato L'avatar di Jio
    Data Registrazione
    Sat Nov 2007
    Località
    Dove niente è reale e tutto è lecito
    Messaggi
    686

    Thumbs up La mia fan fiction!!!

    Salve a tutti, apro questa topic per postare la mia fan fiction. Questa è divisa in un tot numero di puntate, essa rigurda una storia inventata ke vede protagonista il trio nintendo: Mario, Luigi e Wario. La lettura assicura un mix di action e divertimento, ok, comincio:

    Spoiler:
    Puntata 1 Categnaccio e il Corsategnaccio

    Mario, Luigi e Wario passeggiano tranquilli nel giardino del castello della principessa Peach, lungo il vialetto senza recinto, è una splendida giornata di sole, gli uccellini cinguettano e non c’è una nuvola in cielo. Wario si sistema la visiera del berretto, il sole gli dava fastidio. Luigi si ferma all’improvviso e Mario gli sbatte contro, -Ehi, che fai?- gli dice l’amico, Luigi alza un braccio come per indicargli di aspettare, quindi indica con un dito il recinto di Categnaccio, si gira verso Wario e sfodera un ghigno di sfida. –Non metterti contro super Wario!- gli dice l’amico forzuto, -Oh, non lo faccio, solo che ho voglia di giocare, che ne dite di un vecchio Corsategnaccio?- propone l’amico dal berretto verde, -Cioè lo liberiamo, ci facciamo inseguire e vince l’ultimo che resiste di più con quel bestione alle costole?- commenta Mario. Categnaccio è un grosso animale, fatto del tutto a palla, con denti molto aguzzi, la sua coda, dura come una catena, lo rende facile da legare da qualche parte, fortunatamente è un tipo giocoso ed è quindi raro che aggredisca qualcuno con i suoi dentoni. La cosa difficile da sopportare è la sua velocità, molto elevata nonostante l’andamento a salti e il suo carattere allegro che cerca sempre di buttarti a terra per inzupparti di saliva a furia di leccate, il suo verso è del tutto identico a quello di un cane che abbaia. –Sì esatto, è proprio quello il gioco.- riprende Luigi –Che c’è Mario? Hai paura?- -Sì esatto, ho paura...per voi!- commenta berretto rosso, quindi Luigi riprende –Ah certo per noi! E chi la guarda la tua di pellaccia?- -Ah piantatela!- dice Wario prima di separarli e di saltare il recinto, -Io voglio fare il Corsategnaccio e io farò il Corsategnaccio.- dice prima di avvicinarsi all’animale.
    Categnaccio era impegnato a girare intorno al palo a cui era legato, fino a far ingarbugliare la sua coda girando in senso orario per poi scioglierla e ingarbugliarla di nuovo dall’altra parte girando in senso antiorario. Luigi sale in cima alle assi dello steccato e grida: -Attento Wario, se la catena ti prende resterai intrappolato finché Categnaccio non girerà di nuovo!- -Grazie, non lo sapevo!- commenta ironicamente berretto giallo, quindi si avvicina all’animale che, troppo preso dal suo gioco, non lo nota, quindi aspetta che passi avanti e si lancia addosso al palo che lo tiene legato, si mette in piedi e si prepara al suo leggendario salto-schianto, tira un respiro profondo, salta e si schianta pesantemente sul palo schiacciandolo completamente al suolo. L’animale, perduto il suo punto d’appoggio, rotola via sfondando il recinto, si ferma qualche metro dopo scrollando l’unica parte del suo corpo, i nostri escono dal recinto e gli vanno di fronte, sempre a distanza di sicurezza, quindi Categnaccio tira fuori la lingua, tutto contento di aver trovato amici nuovi da inseguire.
    I tre si allineano davanti a lui dandogli le spalle, -Pronti? Vietato salire sugli alberi e nascondersi in acqua, chi viene colpito ha perso, ok?- dice Mario, quindi si mettono in posizione, alzano leggermente le gambe e guardano sotto, Categnaccio continuava a fissarli leccandosi la bocca, quindi parte all’inseguimento. –VIA!!!- grida Mario e tutti scattano in tre direzioni diverse, Mario va dritto, Luigi a destra e Wario a sinistra, l’animale insegue il povero berretto rosso. Mario è il più veloce di tutti nella corsa quindi tiene adeguatamente testa a Categnaccio, in poco tempo lo distanzia ed entra in un piccolo labirinto, con siepi molto basse potate regolarmente, alte circa 70cm con splendidi fiori multicolore, l’animale, non sapendo che pesci pigliare, tira dritto e sfonda tutte le siepi, nella confusione Mario si nasconde in un angolo e Categnaccio lo perde di vista. L’animale si guarda attorno ma Mario resta basso e non si fa individuare, non altrettanto meglio va a Wario, sul ponte in lontananza, piegato a testa bassa a recuperare fiato dopo lo scatto alla partenza. L’animale lo vede e lo carica rapidamente, berretto giallo si accorge troppo tardi di essere sotto tiro e BAM! Il povero Wario vola giù di testa nel fossato del castello –Wariiiiooooooooo!!!!- grida prima di finire a mollo in acqua, riemerge e sputa, scrolla la testa e picchia un pugno in acqua, -Oh, dannazione!- grida di nuovo. Intanto Categnaccio si gode lo spettacolo dal ponte lanciando giù litri di saliva dalla sua lingua che colpiscono in pieno berretto giallo che urla di disgusto e aggiunge - Ridi, ridi, tanto poi ti pesto brutto cane troppo cresciuto!- Categnaccio, che non comprende il linguaggio umano, sfodera una faccia perplessa, poi tira fuori ancora la lingua, abbaia un paio di volte e si gira a caccia degli altri due berretti. Fine prima puntata.


    Commentate pure il primo episodio !
    Ultima modifica di Jio; 01-04-2008 alle 14:59

  2. #2
    Strategical Member L'avatar di Oplita XXX
    Data Registrazione
    Tue Feb 2008
    Località
    Sparta
    Messaggi
    1,147

    Predefinito

    FF molto carina, tra l'altro l'idea di usare mario e co è originale. divertente e simpatica. voglio vedere come va avanti.
    "I was born and raised from the sea..." =Sonata Arctica=
    My Gallery
    Dragon Ball Second Saiyan Saga


  3. #3
    Utente Bannato L'avatar di Jio
    Data Registrazione
    Sat Nov 2007
    Località
    Dove niente è reale e tutto è lecito
    Messaggi
    686

    Predefinito

    Appena arriviamo alla seconda pagina posto la seconda puntata. Se ritardiamo troppo la posto qui

  4. #4
    Strategical Member L'avatar di Oplita XXX
    Data Registrazione
    Tue Feb 2008
    Località
    Sparta
    Messaggi
    1,147

    Predefinito

    Dai, postala! Non vedo l'ora di vedere come continua
    "I was born and raised from the sea..." =Sonata Arctica=
    My Gallery
    Dragon Ball Second Saiyan Saga


  5. #5
    Utente Bannato L'avatar di Jio
    Data Registrazione
    Sat Nov 2007
    Località
    Dove niente è reale e tutto è lecito
    Messaggi
    686

    Predefinito

    Sn contento ke ti piaccia, kmq la prima puntata l'ho messa solo due giorni fa, aspettiamo almeno fino a domani

  6. #6
    Strategical Member L'avatar di Oplita XXX
    Data Registrazione
    Tue Feb 2008
    Località
    Sparta
    Messaggi
    1,147

    Predefinito

    D'accordo. Una curiosità: appariranno altri personaggi del mondo di mario?
    "I was born and raised from the sea..." =Sonata Arctica=
    My Gallery
    Dragon Ball Second Saiyan Saga


  7. #7
    Utente Bannato L'avatar di Jio
    Data Registrazione
    Sat Nov 2007
    Località
    Dove niente è reale e tutto è lecito
    Messaggi
    686

    Predefinito

    Sotto spoiler per nn rovinare la sorpresa ad altri:

    Spoiler:
    Ovviamente sì, altrimenti nn riuscirei a coordinare storia e divertimento, appariranno sia amici ke nemici ank se le star sn il trio, quindi gli amici nn faranno più di tanto


    Intanto è in creazione un altra fan fic, ma per ora è segreta

  8. #8
    Senior Member L'avatar di goldkiller
    Data Registrazione
    Sat Feb 2008
    Località
    all'inferno cn diabolika!
    Messaggi
    505

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Jio Visualizza Messaggio
    Salve a tutti, apro questa topic per postare la mia fan fiction. Questa è divisa in un tot numero di puntate, essa rigurda una storia inventata ke vede protagonista il trio nintendo: Mario, Luigi e Wario. La lettura assicura un mix di action e divertimento, ok, comincio:

    Spoiler:
    Puntata 1 Categnaccio e il Corsategnaccio

    Mario, Luigi e Wario passeggiano tranquilli nel giardino del castello della principessa Peach, lungo il vialetto senza recinto, è una splendida giornata di sole, gli uccellini cinguettano e non c’è una nuvola in cielo. Wario si sistema la visiera del berretto, il sole gli dava fastidio. Luigi si ferma all’improvviso e Mario gli sbatte contro, -Ehi, che fai?- gli dice l’amico, Luigi alza un braccio come per indicargli di aspettare, quindi indica con un dito il recinto di Categnaccio, si gira verso Wario e sfodera un ghigno di sfida. –Non metterti contro super Wario!- gli dice l’amico forzuto, -Oh, non lo faccio, solo che ho voglia di giocare, che ne dite di un vecchio Corsategnaccio?- propone l’amico dal berretto verde, -Cioè lo liberiamo, ci facciamo inseguire e vince l’ultimo che resiste di più con quel bestione alle costole?- commenta Mario. Categnaccio è un grosso animale, fatto del tutto a palla, con denti molto aguzzi, la sua coda, dura come una catena, lo rende facile da legare da qualche parte, fortunatamente è un tipo giocoso ed è quindi raro che aggredisca qualcuno con i suoi dentoni. La cosa difficile da sopportare è la sua velocità, molto elevata nonostante l’andamento a salti e il suo carattere allegro che cerca sempre di buttarti a terra per inzupparti di saliva a furia di leccate, il suo verso è del tutto identico a quello di un cane che abbaia. –Sì esatto, è proprio quello il gioco.- riprende Luigi –Che c’è Mario? Hai paura?- -Sì esatto, ho paura...per voi!- commenta berretto rosso, quindi Luigi riprende –Ah certo per noi! E chi la guarda la tua di pellaccia?- -Ah piantatela!- dice Wario prima di separarli e di saltare il recinto, -Io voglio fare il Corsategnaccio e io farò il Corsategnaccio.- dice prima di avvicinarsi all’animale.
    Categnaccio era impegnato a girare intorno al palo a cui era legato, fino a far ingarbugliare la sua coda girando in senso orario per poi scioglierla e ingarbugliarla di nuovo dall’altra parte girando in senso antiorario. Luigi sale in cima alle assi dello steccato e grida: -Attento Wario, se la catena ti prende resterai intrappolato finché Categnaccio non girerà di nuovo!- -Grazie, non lo sapevo!- commenta ironicamente berretto giallo, quindi si avvicina all’animale che, troppo preso dal suo gioco, non lo nota, quindi aspetta che passi avanti e si lancia addosso al palo che lo tiene legato, si mette in piedi e si prepara al suo leggendario salto-schianto, tira un respiro profondo, salta e si schianta pesantemente sul palo schiacciandolo completamente al suolo. L’animale, perduto il suo punto d’appoggio, rotola via sfondando il recinto, si ferma qualche metro dopo scrollando l’unica parte del suo corpo, i nostri escono dal recinto e gli vanno di fronte, sempre a distanza di sicurezza, quindi Categnaccio tira fuori la lingua, tutto contento di aver trovato amici nuovi da inseguire.
    I tre si allineano davanti a lui dandogli le spalle, -Pronti? Vietato salire sugli alberi e nascondersi in acqua, chi viene colpito ha perso, ok?- dice Mario, quindi si mettono in posizione, alzano leggermente le gambe e guardano sotto, Categnaccio continuava a fissarli leccandosi la bocca, quindi parte all’inseguimento. –VIA!!!- grida Mario e tutti scattano in tre direzioni diverse, Mario va dritto, Luigi a destra e Wario a sinistra, l’animale insegue il povero berretto rosso. Mario è il più veloce di tutti nella corsa quindi tiene adeguatamente testa a Categnaccio, in poco tempo lo distanzia ed entra in un piccolo labirinto, con siepi molto basse potate regolarmente, alte circa 70cm con splendidi fiori multicolore, l’animale, non sapendo che pesci pigliare, tira dritto e sfonda tutte le siepi, nella confusione Mario si nasconde in un angolo e Categnaccio lo perde di vista. L’animale si guarda attorno ma Mario resta basso e non si fa individuare, non altrettanto meglio va a Wario, sul ponte in lontananza, piegato a testa bassa a recuperare fiato dopo lo scatto alla partenza. L’animale lo vede e lo carica rapidamente, berretto giallo si accorge troppo tardi di essere sotto tiro e BAM! Il povero Wario vola giù di testa nel fossato del castello –Wariiiiooooooooo!!!!- grida prima di finire a mollo in acqua, riemerge e sputa, scrolla la testa e picchia un pugno in acqua, -Oh, dannazione!- grida di nuovo. Intanto Categnaccio si gode lo spettacolo dal ponte lanciando giù litri di saliva dalla sua lingua che colpiscono in pieno berretto giallo che urla di disgusto e aggiunge - Ridi, ridi, tanto poi ti pesto brutto cane troppo cresciuto!- Categnaccio, che non comprende il linguaggio umano, sfodera una faccia perplessa, poi tira fuori ancora la lingua, abbaia un paio di volte e si gira a caccia degli altri due berretti. Fine prima puntata.


    Commentate pure il primo episodio !
    originale e molta bella dv dire nn vd l' ora k esca la seconda puntata
    trpp spassosa...

  9. #9
    Strategical Member L'avatar di Oplita XXX
    Data Registrazione
    Tue Feb 2008
    Località
    Sparta
    Messaggi
    1,147

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Jio Visualizza Messaggio
    Sotto spoiler per nn rovinare la sorpresa ad altri:

    Spoiler:
    Ovviamente sì, altrimenti nn riuscirei a coordinare storia e divertimento, appariranno sia amici ke nemici ank se le star sn il trio, quindi gli amici nn faranno più di tanto


    Intanto è in creazione un altra fan fic, ma per ora è segreta
    Perfetto. io ti seguo
    "I was born and raised from the sea..." =Sonata Arctica=
    My Gallery
    Dragon Ball Second Saiyan Saga


  10. #10
    Utente Bannato L'avatar di Jio
    Data Registrazione
    Sat Nov 2007
    Località
    Dove niente è reale e tutto è lecito
    Messaggi
    686

    Predefinito

    Rieccomi qui, scusate ma ieri nn mi sn potuto connettere, prima di postare la seconda puntata volevo chiedervi se la storia vi piace così o volete aggiungere un pizzico in più di action? Solo un pizzico, giusto per nn rovinare il divertimento, ke ne dite?

    Seconda puntata:

    Spoiler:
    Puntata 2 Lo scontro continua


    Categnaccio si gira e si guarda intorno, riesce a intravedere Luigi in lontananza e subito lo carica con fuori la lingua, berretto verde si accorge subito di essere sotto tiro, si guarda intorno ma vede di non avere vie di fuga, quindi deve per forza rischiare il salto triplo, si mette a correre velocemente verso l’animale quando è a pochi metri da lui spicca un salto, poi un altro, poi rimbalza sulla testa di Categnaccio e vola in cielo, l’animale lo perde di vista e inizia a guardarsi attorno, ma Luigi è ancora in alto, quindi intravede qualcosa di rosso, un berretto rosso, è Mario, piegato dietro un'altra siepe bassa non si accorge che il suo cappello sporge rendendolo visibile. Categnaccio parte all’inseguimento, Mario sente dei tonfi ripetuti e alza la testa, e vede di essere stato puntato, quindi si abbassa ancora di più e corre velocemente lungo la siepe, l’animale arriva e la sfonda ma Mario si era già spostato più a destra e ora è in ottima posizione per fargliela vedere, si attacca alla coda e si arrampica fino alla testa a palla, il povero Categnaccio sente dei movimenti sul suo capo ma non riesce a localizzare il suo assalitore, intanto berretto rosso cerca di restare sulla testa dell’ animale, da lontano Luigi atterra con una mossa perfetta, atterraggio da manuale, degno del suo nome, alza la testa, vede Mario e si porta una mano alla fronte, quindi scrolla il capo in segno di disapprovazione.
    Intanto Mario si trova rivolto verso la bocca, dalla cima della testa dell’animale, Categnaccio cerca di raggiungerlo con la lingua, ma berretto rosso indietreggia, quindi si gira e vola giù tirando un calcio con entrambe le gambe ad un dente dell’animale, Categnaccio sobbalza e si lecca il dente colpito, Mario gli atterra davanti, si toglie il berretto, lo lancia in aria e lo riprende al volo con la testa, quindi se lo sistema, intanto l’animale rialza gli occhi e ringhia, l’espressione sul viso di berretto rosso cambia all’istante, Categnaccio abbaia e ringhia, quindi parte all’inseguimento: è furente. Povero Mario, pessima mossa. L’animale lo insegue arrabbiato e Mario parte in una fuga disperata, la sua velocità gli consente di tenergli testa ma per quanto potrà resistere? Luigi attraversa rapidamente il giardino e raggiunge Wario appena uscito dall’acqua e gli dice rapidamente cos’è accaduto mentre lui era a mollo. L’amico forzuto sfodera un sorriso compiaciuto, felice di prendersi la rivincita su quel bestione, -Ok, ecco il piano- dice Luigi -Dirò a Mario di attirare qui Categnaccio, quindi tu aggrappati alla sua coda e frenalo, è facile no? Quindi fallo girare e lancialo nel suo recinto. Chiaro?- -Chiarissimo!!!- risponde berretto giallo. –Va bene, MARIO!!!! VIENI QUI!!! ORA!!!- Mario sente l’amico ed esegue una larga curva a sinistra, quindi si dirige verso il gruppo. Senza avvicinarsi troppo compie una leggera curva a sinistra in modo da permettere a Wario di aggrapparsi alla coda del bestione. –Ok, arriva, pronto Wario?- chiede Luigi –Io sono nato pronto!- risponde berretto giallo, Categnaccio segue Mario deviando anche lui a sinistra e la sua coda si avvicina a Wario che salta in avanti e la prende, quindi cade in avanti e viene trascinato dall’ animale, in un caos totale di polvere e confusione Wario si alza e si impunta per fermare il bestione, l’ animale rallenta leggermente e Mario può distanziarlo ma Categnaccio resta comunque troppo veloce per fermarlo e lanciarlo nel recinto, quindi anche Luigi parte all’ inseguimento. In uno scatto di innata velocità arriva a fiancheggiare Mario nella corsa, quindi grida alcune parole e l’amico comprende perfettamente, quindi Luigi rallenta e si ferma per riposarsi, Mario compie una deviazione e si avvicina al recinto dell’animale, al momento giusto berretto rosso appoggia a terra una mano e frena con i piedi, Categnaccio pensa di aver avuto la meglio e spalanca le fauci ma Mario si esibisce in un salto laterale saltando lateralmente il suo assalitore e atterrandogli dietro. La bocca del mostro si chiude in un sonoro CLACK! E ora l’animale è praticamente fermo, per poter assalire Mario ha dovuto eseguire un salto più elevato e piombargli addosso, rallentando notevolmente la sua corsa per non rischiare di rimbalzare via, quindi Wario si mette al lavoro. Categnaccio si sente tirare per la coda e inizia a girare vorticosamente mentre berretti giallo gira come una trottola. L’amico forzuto lo fa girare molto velocemente nel tentativo di stordire il bestione durante la caduta, quindi lo lancia gridando come fanno i campioni di lancio del peso, l’animale ulula prima di cadere nel recinto battendo la testa. –Svenuto, non ci darà più fastidio.- commenta soddisfatto Luigi. Fine seconda puntata


    Ank se sembra finita la storia è solo all'inizio...

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •