Non perderti la diretta la diretta
Risultati da 1 a 3 di 3

Visualizzazione Ibrida

Messaggio precedente Messaggio precedente   Nuovo messaggio Nuovo messaggio
  1. #1
    Junior Member
    Data Registrazione
    Tue Oct 2014
    Messaggi
    2

    Predefinito DBZ: Una famiglia invincibile



    perchè posto il video dell'episode of bardock? semplice, perchè è proprio da qui che parte la storia della mia prima fan fiction in assoluto, che sarà una sorta di prequel di DBZ dal punto di vista dei demoni del freddo (freezer e la sua famiglia).
    spero che vi piaccia e non fatevi problemi a farmi notare eventuali errori o incoerenze.

    prima possibile posterò il capitolo 1, ma prima ancora voglio fare delle precisazioni:
    - questa fan fiction inizia nel passato e per la precisione 550 anni prima dello scontro tra goku e freezer su namek.
    - i protagonisti sono i demoni del freddo ai quali mi sono permesso di attribuire alcune caratteristiche non canoniche ma di mia fantasia: essi sono originari del pianeta ice nella galassia dell'ovest, vivono circa 1000 anni e la loro vita è divisa in varie fasi (una "fase bambino" per i primi 100 anni, una "fase ragazzo" per i successivi 100 ed una "adulto" da lì in poi, a partire da quest'ultimo periodo detto anche "fase della riproduzione" possono avere figli, e il periodo di gestazione dura 40 anni).
    - i demoni del freddo esistiti prima di freezer e cooler, compreso quindi anche re cold, NON possedevano la capacità di trasformarsi, potrà sembrare un'incoerenza ma è una cosa che spiegherò nel corso della storia.

  2. #2
    Junior Member
    Data Registrazione
    Tue Oct 2014
    Messaggi
    2

    Predefinito

    CAPITOLO 1 - UN NUOVO RE
    Era una giornata insolitamente calda sul Pianeta Ice, stella natale dei Demoni del Freddo, la temperatura era salita addirittura fino a -20 gradi! Ma il cielo era come sempre coperto da nubi, che avvolgevano anche l'altissima torre di cristallo al centro del pianeta. La torre, residenza fissa della famiglia reale oramai da secoli, dava all'esterno su un ampio piazzale dominato al centro dalla statua in oro massiccio di Re Chilled. E tutto intorno alla statua stavano parcheggiate numerose astronavi tutte uguali tra loro: grandi, circolari, bianche, nere e gialle con molti oblò. Una di queste era appena atterrata, e dal portellone scesero due alieni rettiloidi di bassa statura, con indosso delle battle suit da soldati semplici, che cominciarono a camminare con passo svelto verso l'ingresso principale della torre. Quando lo raggiunsero, salutarono le due sentinelle di guardia per poi entrare, ed iniziare a salire rapidamente le numerose rampe di scale fino al penultimo piano. Quando si fermarono, erano nella Stanza del Principe, seconda per grandezza e magnificenza solo alla Stanza Reale del piano successivo: le pareti dell'ampia sala erano decorate in ogni dove con quadri e sculture provenienti da tutte le Galassie, il pavimento era interamente coperto da un rosso tappeto di seta e dal soffitto tempestato di diamanti pendeva un enorme lampadario d'oro e cristallo. Il Principe Cold se ne stava in fondo alla sala, comodamente seduto sulla sua poltrona imbottita con pelle di schiavi; con sguardo assente sorseggiava una coppa di vino mentre, riverso a terra, un servo visibilmente denutrito era intento a massaggiargli i piedi. Aveva avvertito l'aura dei due soldati già prima che entrassero, ma si degnò di posare lo sguardo su di loro soltanto quando furono a pochi passi da lui. Immediatamente i due esclamarono: "Saluti a voi, Principe Cold!", poi si inchinarono in attesa di un cenno di Cold; quando questo cenno arrivò si alzarono e uno di loro fece per parlare, ma il Principe lo anticipò: "So perchè siete qui. Dovete dirmi che mio padre Chilled è rientrato dalla sua missione sul Pianeta Plant e vuole vedermi, ditegli che lo raggiungerò nella Stanza Reale il prima possibile." Ma i due alieni esitarono; per qualche istante sembrarono litigare con gli occhi per decidere chi dovesse parlare, poi uno dei due sospirò e disse con un filo di voce: "M-mio Principe...in realtà siamo qui per informarvi che...bhè...v-vostro padre è...è stato ucciso su Plant da un misterioso guerriero...ci dispiace." Cold non parlò e anche la sua espressione rimase impassibile, ma una scintilla rossa scoccò nel suo occhio, proprio in mezzo alla pupilla, e contemporaneamente la testa dell'alieno che aveva parlato esplose con un tonfo, sprigionando un turbinio di sangue, brandelli di carne e frammenti cerebrali. Il suo corpo cadde a terra sotto gli occhi pietrificati dell'altro soldato, mentre Cold scoppiò a ridere: "Ahahahahahahaha! Questa è la giusta fine per un bugiardo che voleva giocarmi un brutto scherzo! Mio padre, il grande Chilled, sconfitto e ucciso da chissà chi, che ridicola menzogna!" L'altro soldato era indietreggiato di qualche passo, tremava e sudava freddo ma tentò con tutte le sue forze di farsi coraggio e prendere fiato, poi le parole cominciarono ad uscirgli di bocca con la forza della disperazione: "Principe, vi dico questo perchè la mia lealtà verso l'Impero mi obbliga a essere onesto con voi: vostro padre è davvero morto in missione. Era sceso su Plant convinto di potersene impadronire rapidamente e diverse ore dopo lo abbiamo trovato che fluttuava nello spazio vicino al pianeta, ancora vivo ma con ferite gravissime su tutto il corpo. I medici di bordo hanno fatto del loro meglio ma purtroppo non è bastato. Ora mio signore siete libero di uccidermi se non mi credete, ma vi prego almeno di darmi la chance per dimostrarvi che dico il vero accompagnandovi all'astronave dove si trova il corpo di vostro padre." E così, incredulo e furioso allo stesso tempo, Cold si fece scortare all'astronave dove, adagiato su una barella nell'infermeria di bordo, vide il cadavere di suo padre, o meglio ciò che ne rimaneva. Era impossibile: Re Chilled, considerato da decenni l'essere più potente e temuto dell'Universo, era stato non solo ucciso ma anche orribilmente mutilato. Quale mostro poteva aver fatto questo? Nessuno dell'equipaggio lo sapeva, ma tutti ricordavano ciò che il Re aveva detto appena prima di morire: "Dite alla mia famiglia di fare attenzione ai Saiyan che diventano dorati." Cold mobilitò subito tutti i migliori ricercatori dell'Impero per saperne di più su questi Saiyan, ma nessuno scoprì nulla: suo padre era stato ucciso da un guerriero appartenente a una specie che pareva non esistere sulla faccia dell'Universo. Il Principe avrebbe voluto partire seduta stante per Plant, ma tutti i suoi consiglieri lo dissuaderono. Era oramai sulla soglia dei 200 anni e presto sarebbe entrato nella "fase della riproduzione", le sue nozze con la Contessa Frozen, che suo padre aveva fortemente voluto e programmato, erano imminenti, ed un viaggio nella lontana Galassia del Nord (dove si trovava Plant) avrebbe richiesto troppo tempo rischiando di farle saltare; suo padre avrebbe forse voluto questo? Davanti a certi ragionamenti Cold si infuriava, suo padre avrebbe voluto che lui lo vendicasse! Ma in fondo anche lui conosceva la verità che nessuno osava rivelargli: chiunque fosse il misterioso guerriero che si trovava su Plant, se era riuscito nell'impresa di battere il potente Chilled, allora nessun altro nell'Universo avrebbe potuto avere speranza contro di lui, nemmeno Cold. I seguenti 30 giorni furono dedicati alla cerimonia funebre e al lutto planetario per la scomparsa del Re, poi si tenne la cerimonia d'incoronazione del nuovo sovrano, l'oramai ex Principe Cold, e subito dopo il suo matrimonio con la nuova Regina Frozen. Ma durante tutta la successione di feste, banchetti, processioni e giuramenti che dovette affrontare, Cold ebbe un solo pensiero fisso nella testa: la vendetta. Ora doveva assumersi le sue responsabilità di Re, poichè senza più Chilled l'Impero aveva davvero bisogno di una figura forte al suo comando, o tutte le colonie non avrebbero esitato a ribellarsi. Ma un giorno o l'altro, forse tra 10, 100 o 500 anni, avrebbe trovato chi aveva ucciso suo padre, e lo avrebbe fatto soffrire. Sarebbe diventato abbastanza forte, lo giurò a sè stesso.
    Ultima modifica di _alex; 08-10-2014 alle 16:17

  3. #3
    Senior Member L'avatar di AlphaOmega
    Data Registrazione
    Tue Feb 2008
    Messaggi
    6,604

    Predefinito

    Molto interessante! Buon inizio! Continua cosi!

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •